Rivista giuridica online ExParteCreditoris.it: provvedimenti e sentenze segnalate da Giudici, Avvocati e Banche. Periodico d'informazione giuridica per studi legali Direttore responsabile Avv. Antonio De Simone - ISSN 2385-1376
Collabora con Noi
Collabora con Noi
BREAKING NEWS
Collabora con Noi

News

INTERESSI EXTRALEGALI: il requisito della forma scritta può essere soddisfatto anche per relationem

Provvedimento segnalato dall’ Avv. Daniele Magnani del Foro di Milano Il requisito della forma scritta per la determinazione degli interessi extralegali (art. 1284 c.c.) non postula necessariamente che la convenzione medesima contenga una p... Leggi tutto

Collabora con Noi

Sentenze della Settimana

MUTUO: la commissione di stipulazione è pienamente legittima e non ha funzione di una penale

È inaccoglibile la ripetizione del “diritto di stipula”, in caso di scioglimento anticipato del vincolo negoziale, non potendolo ritenere assimilabile ad una penale e privo di giustificazione. Questo è il principio espresso dal Tribunale di Verona, Giudice Eugenia Tomma... Leggi tutto

Collabora con Noi

Provvedimenti

NOTIFICA TELEMATICA PEC: la mancata consegna per saturazione casella di posta equivale a messaggio di “avvenuta consegna”

Secondo il d.l. n. 179/2012 convertito nella legge 221/2012: “la comunicazione deve aversi per notificata allorquando la mancata consegna dipenda da cause imputabili al destinatario”. La Suprema Corte nella sentenza in oggetto, ha affermato che la mancata consegna, per... Leggi tutto

OPPOSIZIONE ATTI ESECUTIVI: la tardività ex art.617 cpc può essere delibata in sede di legittimità, ove non decisa dal giudice del merito

La questione della tardività dell’opposizione proposta ex art. 617 c.p.c., ove non decisa dal giudice del merito e dunque non coperta da giudicato interno, può e deve essere delibata in sede di legittimità, ancorché non dedotta come motivo di ricorso, trattandosi... Leggi tutto

FIDEIUSSIONE SEMPLICE: irrilevante la conformità allo schema ABI ai fini della presunta nullità

La fideiussione semplice non può sic et simpliciter essere assimilata alla omnibus sulla base del mero rilievo che vi sono presenti le medesime clausole contenute nel citato cartello interbancario e denunziate come lesive della concorrenza. Infatti, l’intesa illecita ri... Leggi tutto

USURA MUTUO: irrilevante la sommatoria tra penale di estinzione anticipata ed interessi di mora

La tesi “all inclusive” appare frutto di un’interpretazione “monca” dell’art. 2, c. I, della L. 108/96 lì dove sottintende il conflitto del modus operandi della Banca d’Italia con la legge cit. Si dimentica, difatti, di evidenzi... Leggi tutto

RIPETIZIONE INDEBITO: il correntista non è tenuto a produrre gli estratti dall’inizio del rapporto

Il correntista che agisce in via di ripetizione è tenuto a fornire la prova che talune delle somme percepite dalla Banca, come appostate sul conto a debito del cliente, siano prive di una valida “causa debendi”.  Il cliente può produrre gli estratti limitata... Leggi tutto

Collabora con Noi

SOCIETÀ CANCELLATA: il socio che fa valere un credito deve qualificarsi come successore

L’estinzione di una società conseguente alla sua cancellazione dal registro delle imprese, ove intervenuta nella pendenza di un giudizio dalla stessa originariamente intrapreso, non determina anche l’estinzione della pretesa azionata, salvo che il creditore... Leggi tutto

AZIONE REVOCATORIA: ammissibile per trasferimenti immobiliari in esecuzione di accordi di separazione tra coniugi

Sono soggetti all’azione revocatoria ordinaria, in presenza delle condizioni di cui all’art. 2901 c.c., anche gli atti di disposizione compiuti in ottemperanza agli accordi raggiunti tra coniugi in sede di separazione consensuale omologata, poiché tali atti traggono ori... Leggi tutto

REVOCATORIA ORDINARIA ESERCITATA DA CURATELA FALLIMENTARE: onere della prova e presupposti

In sede di azione revocatoria ordinaria esercitata dal curatore fallimentare è onere di quest’ultimo provare: a) la consistenza del credito vantato dai creditori ammessi al passivo nei confronti del fallito; b) la preesistenza delle ragioni creditorie rispetto al... Leggi tutto

FALLIMENTO: la mancata autorizzazione del G.D. al curatore ad intraprendere un giudizio è suscettibile di sanatoria con effetto ex tunc

La mancanza di autorizzazione del giudice delegato al curatore perché intraprenda un giudizio, concernendo un’attività svolta nell’esclusivo interesse del fallimento procedente, è suscettibile di sanatoria con effetto ex tunc, anche mediante successiva autor... Leggi tutto

SOSPENSIONE EX ART. 54-ter L.27/2020: la destinazione dell’immobile ad abitazione principale deve sussistere al momento del pignoramento

La sospensione dell’espropriazione immobiliare prevista dall’art. 54-ter opera unicamente laddove la destinazione dell’immobile pignorato ad abitazione principale del debitore oggettivamente sussista al momento del pignoramento ed a condizione che tale... Leggi tutto