Rivista giuridica online ExParteCreditoris.it: provvedimenti e sentenze segnalate da Giudici, Avvocati e Banche. Periodico d'informazione giuridica per studi legali Direttore responsabile Avv. Antonio De Simone - ISSN 2385-1376
BREAKING NEWS
Collabora con Noi

News

CONTRATTO DI C/C: il cliente deve produrre in giudizio gli estratti conto se intende invocarne la nullità

Quando si faccia questione di un contratto di conto corrente pacificamente concluso per iscritto, il cliente, che invochi l’adozione di una sentenza di accertamento della parziale nullità del predetto contratto, perché redatto in violazione... Leggi tutto

  • RIMBORSO ASSICURATIVO PER POLIZZA TERREMOTO SU IMMOBILE IPOTECATO A GARANZIA DI MUTUO

    In tema di rimborsi assicurativi per polizza terremoto su immobile ipotecato a garanzia di mutuo, alcun comportamento contrario ai doveri di correttezza e buona fede potrebbe essere addebitato all’istituto di credito che, risultato estraneo ai rapporti tra la compagnia... Leggi tutto

  • MUTUO FONDIARIO: non è finanziamento di scopo

    Il mutuo fondiario, volto al ripianamento di pregresse esposizioni debitorie, non è nullo né può essere considerato come mutuo di scopo, dovendosene piuttosto predicare la liceità a condizione che la somma mutuata venga effettivamente erogata e conseguita dal mutuatario... Leggi tutto

Collabora con Noi

Sentenze della Settimana

RISCOSSIONE CREDITI CARTOLARIZZATI: è richiesta l’iscrizione del Servicer nell’albo tenuto dalla Banca d’Italia ex art. 106 TUB

In presenza di credito cartolarizzato ex l. n. 130/99, l’attività di recupero credito può e deve essere svolta solo dalla società vigilata (iscritta all’Albo ex art 106 TUB), preventivamente indicata nell’avviso di cessione pubblicato in GU.  La dinamica di tali attivit... Leggi tutto

Collabora con Noi

Provvedimenti

RIPETIZIONE INDEBITO: la CTU non può essere utilizzata per colmare le lacune probatorie di parte

La CTU non può essere utilizzata per colmare le lacune probatorie in cui sia incorsa una delle parti o per alleggerirne l’onere probatorio. Le parti, infatti, non possono sottrarsi all’onere probatorio di cui sono gravate, ai sensi dell’art. 2697 c.c., e pensare di pote... Leggi tutto

FIDEIUSSIONE: l’eccezione di nullità è rilevabile d’ufficio in ogni stato e grado del processo purché i fatti costitutivi siano stati tempestivamente allegati dalle parti

“La valutazione dell’incidenza della nullità parziale della fideiussione in esame, con conseguente rilievo officioso del vizio previa instaurazione del contraddittorio, è preclusa dalla mancata allegazione e produzione di quanto necessario a quel fine, posto che u... Leggi tutto

FIDEIUSSIONE SCHEMA ABI: occorre verificare se sussiste un interesse concreto alla dichiarazione di invalidità delle clausole

In tema di nullità delle fideiussioni, il cui contenuto riproduce le clausole del modello A. ritenute illegittime con Provv. n. 55 del 2005 della B.D, “occorre verificare se, nel caso concreto, le singole clausole affette da nullità (cioè le clausole n. 2, 6 e 8) trovin... Leggi tutto

USURA – MUTUO: non è illecita la richiesta di pagamento di interessi a un tasso che, in un momento successivo alla stipula del contratto, superi la soglia ex L. n. 108 del 1996

Allorché il tasso degli interessi concordato tra mutuante e mutuatario superi, nel corso dello svolgimento del rapporto, la soglia dell’usura, come determinata in base alle disposizioni della L. n. 108 del 1996, non si verifica la nullità o l’inefficacia del... Leggi tutto

FIDEIUSSIONI – ABI: il provvedimento Bankit n.55/2005 non riguarda le garanzie specifiche

In materia di contratti bancari, non sono sussumibili le fideiussioni specifiche nell’ambito di applicazione del provvedimento della Banca d’Italia n. 55.2005, che ha valutato ruolo, funzioni e condizioni contrattuali afferenti alla fideiussione omnibus, da... Leggi tutto

Collabora con Noi

MUTUO A SAL: ai fini del perfezionamento è sufficiente l’acquisizione della disponibilità giuridica del bene da parte del mutuatario

In tema di contratti bancari, il mutuo è un contratto di natura reale che si perfeziona con la consegna di una determinata quantità di danaro (o di altra cosa fungibile) ovvero con il conseguimento della giuridica disponibilità di questa da parte del mutuatario, la qual... Leggi tutto

RECUPERO CREDITI CARTOLARIZZATI: il debitore non può eccepire il vizio di legittimazione alla riscossione dello “Special Servicer” non vigilato ex art. 106 TUB

In materia di recupero di crediti cartolarizzati, appare quanto meno dubbio che il debitore sia legittimato ad eccepire il supposto vizio relativo alla legittimazione alla riscossione, poiché la normativa in questione ( art. 2 comma 6 bis l. 130/1999; art. 106 TUB), ed... Leggi tutto

REVOCATORIA DI ATTO A TITOLO GRATUITO: irrilevante lo stato soggettivo del donatario

In tema di azione revocatoria di atto a titolo gratuito, come si evince dall’art. 2901 c.c., comma 1, n. 2) è irrilevante lo stato soggettivo del donatario, rilevando esclusivamente l’eventus damni e la scientia damni. In particolare, integra il requisito og... Leggi tutto

LIQUIDAZIONE CONTROLLATA: in presenza dei requisiti ex lege sono garantite le condizioni di decorosa sopravvivenza del debitore e della sua famiglia

In tema di liquidazione controllata, non è necessario che l’istanza di apertura della procedura sia avanzata dal debitore qualora sorga il bisogno di garantire la continuazione della sua attività lavorativa, per consentire l’ individuazione con piena cognizione di causa... Leggi tutto

PIANO DEL CONSUMATORE – art. 70 CCII: al giudice designato il sindacato sull’ammissibilità dell’istanza

In tema di piano del consumatore, l’art. 70 C.C.I. stabilisce che il giudice, ai fini della fissazione dell’udienza di omologa della proposta e del piano, deve preliminarmente verificarne l’ammissibilità. La disposizione ha finalità evidentemente acceleratoria, essendo... Leggi tutto

ESECUZIONE FORZATA: le vicende relative al titolo esecutivo azionato dal procedente non travolgono la posizione dei creditori interventori titolati

Nel processo di esecuzione forzata al quale partecipino più creditori concorrenti, le vicende relative al titolo esecutivo (sospensione, sopravvenuta inefficacia, caducazione, estinzione) azionato dal procedente e posto a base di un pignoramento in origine valido, non t... Leggi tutto

FONDO PATRIMONIALE: in presenza di minori, la preventiva autorizzazione del giudice al compimento di atti dispositivi è applicabile solo senza un’espressa deroga nell’atto costitutivo

In tema di fondo patrimoniale, pur in presenza di figli minori, la preventiva autorizzazione del giudice al compimento di atti di disposizione, indicati nell’art. 169 c.c., è applicabile solo in mancanza di un’espressa pattuizione in deroga contenuta nell... Leggi tutto

INTERROGATORIO FORMALE: è un mezzo volto a provocare nell’autore la confessione giudiziale di fatti a lui sfavorevoli

In materia di procedura civile, l’interrogatorio formale è un mezzo diretto a provocare la confessione giudiziale di fatti sfavorevoli all’autore della confessione, ad esclusivo vantaggio del soggetto deferente, mentre non può costituire prova di fatti favor... Leggi tutto

ESPROPRIAZIONE FORZATA IMMOBILIARE: la domanda di sostituzione esecutiva ex art. 511 c.p.c va proposta prima dell’udienza ex art. 596 c.p.c.

In tema di espropriazione forzata immobiliare, la domanda di sostituzione esecutiva, ai sensi dell’art. 511 c.p.c., deve essere proposta prima dell’inizio dell’udienza ex art. 596 c.p.c. ovvero, per i processi iniziati dopo il 28 febbraio 2023, prima d... Leggi tutto

PROCEDURA CIVILE: la negazione della titolarità del diritto fatto valere in giudizio dall’attore costituisce mera difesa

In materia di procedura civile, la mera difesa con la quale il convenuto si limiti a negare la titolarità del diritto fatto valere in giudizio e, dunque, l’elemento costitutivo della domanda, non è soggetta, contrariamente alle eccezioni in senso stretto, al termi... Leggi tutto

LIQUIDAZIONE CONTROLLATA-CODICE DELLA CRISI: anche il creditore può chiedere l’apertura della procedura

In materia di liquidazione controllata ex art. 268 e ss del Codice dalla Crisi, legittimato attivo alla richiesta di accesso alla procedura è anche il creditore. Questo è il principio espresso dalla Tribunale di Siena, Pres. Serrao-Rel. Dell’Unto, con la sentenza n. 38... Leggi tutto

CLAUSOLE ABUSIVE (Cass. 9479/2023): la questione non può essere oggetto di rinvio pregiudiziale ex art. 363bis cpc

In materia di procedura civile, è inammissibile il rinvio pregiudiziale operato dal giudice del merito ex art. 363 bis cpc qualora riguardi una questione che non presenti gravi difficoltà interpretative e che non sia suscettibile di essere riproposta in successivi giudi... Leggi tutto

LIQUIDAZIONE CONTROLLATA: non “blocca” l’esecuzione individuale del creditore fondiario

In tema di rapporti tra procedure concorsuali ed esecuzione individuale, anche nel contesto della Liquidazione Controllata, introdotta con il Codice della Crisi d’Impresa, sussiste il privilegio processuale a favore del creditore fondiario, che può iniziare o proseguire... Leggi tutto

DISCONOSCIMENTO EX ART. 2719 CC: occorre la specifica indicazione degli “aspetti differenziali” tra copia prodotta e originale

In tema di disconoscimento di cui all’art. 2719 cc, il disconoscimento formale deve avvenire con una specifica indicazione degli “aspetti differenziali” tra copia prodotta e originale, a pena di inefficacia. Occorre dunque una dichiarazione che evidenz... Leggi tutto

CONTRATTI BANCARI: abusiva l’erogazione di credito effettuata ad un’impresa in palese difficoltà economico – finanziaria

In materia di contratti bancari, l’erogazione del credito è qualificabile come “abusiva”, qualora effettuata, con dolo o colpa, ad un’impresa che si palesi in una situazione di difficoltà economico-finanziaria ed in assenza di concrete prospettiv... Leggi tutto