Rivista giuridica online ExParteCreditoris.it: provvedimenti e sentenze segnalate da Giudici, Avvocati e Banche. Periodico d'informazione giuridica per studi legali Direttore responsabile Avv. Antonio De Simone - ISSN 2385-1376
Collabora con Noi
Collabora con Noi
BREAKING NEWS
  • CAPITALIZZAZIONE INTERESSI PASSIVI in CC: vietata solo dal 1 ottobre 2016
  • AMMISSIONE AL PASSIVO SU CC: in mancanza di contestazioni gli estratti formano prova contro il curatore
  • ISC: non rappresenta una specifica condizione economica da applicare al contratto di finanziamento
  • ORDINE DI ESIBIZIONE: inammissibile in caso di mancato avvio della procedura stragiudiziale ex art. 119 TUB
  • IMPOSTA DI REGISTRO: va rettificata in caso di riqualificazione dell’atto di vendita
  • OPPOSIZIONE PRECETTO: il reclamo avverso la sospensione dell’efficacia esecutiva del titolo è inammissibile
  • UTILIZZO ABUSIVO DI CARTA DI CREDITO: è sufficiente l’uso dei codici personali a fini di profitto
  • APPALTI “ANTE-CODICE”: anche se (astrattamente) di “rilevanza comunitaria”, sono sottratti alla competenza delle Sezioni Specializzate
  • CONDANNA LITE TEMERARIA: si verifica quando una causa viene introdotta su astratte e generiche contestazioni
  • CONTRATTO DI LOCAZIONE FINANZIARIA: scende in campo la Suprema Corte
  • SEGNALAZIONE CRIF: il preavviso è un atto non recettizio
  • MUTUO A SAL: se garantito da ipoteca rientra nella categoria dei “mutui ipotecari”
  • REATO DI USURA: i vertici bancari non sono responsabili del superamento della soglia in caso di errore scusabile
  • FIDEIUSSIONE OMNIBUS - ANTITRUST: è inammissibile dedurre la nullità in sede di comparsa conclusionale
  • RIMBORSO ONERI: esclusa l’applicazione dell’art 125- sexies TUB per contratti risolti ante 2010
  • RIPETIZIONE INDEBITO: nulla la citazione se la domanda è formulata in maniera generica.
  • USURA: assumono rilievo solo i tassi pattuiti al momento della stipulazione del contratto
  • LEASING: grava sull’utilizzatore convenuto l'onere della prova del fatto estintivo dell'altrui pretesa
  • USURA BANCARIA: è incostituzionale estendere la verifica agli interessi di mora
  • ASSEGNI: la Banca è responsabile solo se la falsità della firma è rilevabile ictu oculi
  • INDEBITO C/C: irrilevante la dichiarazione della mancata sottoscrizione del contratto
  • ORDINE DI ESIBIZIONE: inammissibile se non preceduto dall’istanza ex art. 119 TUB
  • LEASING: la clausola risolutiva espressa non ha carattere vessatorio

Collabora con Noi

News

LEASING: gli interessi di mora non soggiacciono alla legge 108/96

Procedimento patrocinato dallo Studio Legale Filesi LE MASSIME Gli interessi di mora non soggiacciono alla valutazione di usurarietà prevista dalle disposizioni di legge in materia. La valutazione di usurarietà può riferirsi ai soli interes... Leggi tutto

Collabora con Noi

Sentenze della Settimana

USURA-MUTUO: illegittima la sommatoria tra tasso convenzionale e di mora

Nei contratti di mutuo non può parlarsi di tasso usurario quando il superamento del tasso soglia è ottenuto dalla sommatoria tra il tasso convenzionale e il tasso di mora. L’usurarietà può essere dichiarata solo quando uno dei due tassi, singolarmente valutato, superi i... Leggi tutto

Collabora con Noi

Provvedimenti

AMMISSIONE AL PASSIVO SU CC: in mancanza di contestazioni gli estratti formano prova contro il curatore

Provvedimento segnalato dall’Avv. Antonio Corvino del foro di Napoli Ai fini dell’ammissione al passivo fallimentare in tema conto corrente la Banca non è tenuta a depositare le singole operazioni annotate in conto, avendo il solo onere di dare conto dell’intera e... Leggi tutto

ISC: non rappresenta una specifica condizione economica da applicare al contratto di finanziamento

In tema di contratti bancari, l’ISC non rappresenta una specifica condizione economica da applicare al contratto di finanziamento, svolgendo unicamente una funzione informativa finalizzata a porre il cliente nella posizione di conoscere il costo totale effettivo d... Leggi tutto

NOTAIO: è responsabile per difetto di menzione della trascrizione della domanda giudiziale di divisione

Colui che acquista una quota ideale di beni facenti parte di una comunione ereditaria, ignorando – per carenza della dovuta informazione da parte del notaio (e della parte venditrice) – che già pende procedimento divisionale, non può essere considerato alla... Leggi tutto

RICHIESTA ESIBIZIONE EX ART. 119 TUB: va respinta se la citazione è notificato prima che siano decorsi 90 giorni

Va respinta la richiesta di esibizione di documentazione da parte dell’attrice ex art. 119 TUB, posto che la lettera ex art. 119 datata 31 luglio 2013 e spedita dalla società in pari data, appare essere di poco antecedente la notifica dell’atto di citazione. Ciò sta a s... Leggi tutto

USURA SU INTERESSI MORATORI: da valutare dopo la vendita dell’immobile pignorato in sede distributiva

Provvedimento segnalato dalla Dott.ssa Silvana Mascellaro L’eventuale superamento del tasso soglia da parte degli interessi moratori consentirebbe, al più, di ritenere non dovuti questi ultimi, ma non anche gli interessi corrispettivi, dovendosi in ogni caso esclu... Leggi tutto

Collabora con Noi

DOMANDA DI ARRICCHIMENTO SENZA CAUSA: ammissibile anche con la prima memoria ex art. 183 co. 6 c.p.c.

Provvedimento segnalato dall’avv. Fulvio Graziotto del foro di Imperia con nota di accompagnamento Nel processo introdotto mediante domanda di adempimento contrattuale è ammissibile la domanda di indennizzo per ingiustificato arricchimento formulata, in via subordinata,... Leggi tutto

USURA SU MUTUO: non rileva sommatoria tassi né raffronto tra moratori e TSU

La Suprema Corte non ha avallato né la tesi della sommatoria dei tassi di interesse, né quella del raffronto dei tassi di interessi moratori con il TSU basato sulle rilevazioni trimestrali dei decreti ministeriali emanati in esecuzione della Legge n. 108/96 con riferime... Leggi tutto

USURA: la differenza ontologica tra moratori e corrispettivi è elemento ostativo alla teoria del cumulo

La tesi della sommatoria del tasso di mora a quello corrispettivo, connotata da una insanabile impossibilità logico-matematica, non trova conferma nemmeno nella sentenza della Cassazione n.350/2013, che si limita ad affermare il principio, certamente condiviso, secondo... Leggi tutto

USURA: la tesi della sommatoria (T.E.M.O. e T.E.E.A.) comporta la temerarietà della lite

La sommatoria del tasso corrispettivo con quello di mora nonché le entità puramente ipotetiche integrate dal tasso effettivo di mora (T.E.M.O.) e dal tasso effettivo di estinzione anticipata (T.E.E.A.). è fondata su criteri di calcolo del tutto privi di fondamento giuri... Leggi tutto

USURA: le istruzioni della Banca d’Italia hanno natura di norme tecniche autorizzate

La diversità ontologica e funzionale tra interessi moratori e corrispettivi implica l’alternatività della loro applicazione. Ed invero, da un lato, gli interessi corrispettivi costituiscono obblighi di concreto pagamento da adempiere in costanza del rapporto di credito... Leggi tutto