Rivista giuridica online ExParteCreditoris.it: provvedimenti e sentenze segnalate da Giudici, Avvocati e Banche. Periodico d'informazione giuridica per studi legali Direttore responsabile Avv. Antonio De Simone - ISSN 2385-1376
Collabora con Noi
Collabora con Noi
BREAKING NEWS
  • “TRUFFA DIAMANTI”: la banca non può rispondere come “intermediario finanziario”
  • USURA-INTERESSI MORATORI: i quattro principi espressi dalla Corte di Cassazione
  • ESTINZIONE ANTICIPATA E DIRITTI DEL CONSUMATORE: L’IMPATTO DELLA CORTE DI GIUSTIZIA UE SUL “CASO ITALIANO”
  • FIDEIUSSIONI “ABI” 2002 E NORMATIVA ANTITRUST: per la Cassazione la nullità è solo parziale
  • CREDITO FONDIARIO – ASTA GIUDIZIARIA: il subentro gratuito nel mutuo preesistente come modalità alternativa di finanziamento
  • MUTUO FONDIARIO: nullo se non si rispetta il limite di finanziabilità
  • ISTANZE ISTRUTTORIE RIGETTATE: devono essere specificamente reiterate al momento della precisazione delle conclusioni
  • UDIENZA DI PRECISAZIONE CONCLUSIONI: onere di reiterare le richieste istruttorie in modo specifico
  • TRUST: l'inefficacia dell'atto istitutivo comporta anche quella dell'atto dispositivo
  • CONTO ANTICIPI: è strumentale al conto corrente ordinario
  • MUTUO IPOTECARIO: la quietanza non attribuisce la qualità di titolo esecutivo, se la “consegna” del denaro è subordinata a condizioni future ed eventuali
  • LEASING NAUTICO - REGIME FISCALE: legittimo il maxicanone iniziale del 50% con prezzo di riscatto allo 0,1% del valore dell’imbarcazione
  • CAPITALIZZAZIONE INTERESSI PASSIVI in CC: vietata solo dal 1 ottobre 2016
  • AMMISSIONE AL PASSIVO SU CC: in mancanza di contestazioni gli estratti formano prova contro il curatore
  • OPPOSIZIONE PRECETTO: il reclamo avverso la sospensione dell’efficacia esecutiva del titolo è inammissibile
  • APPALTI “ANTE-CODICE”: anche se (astrattamente) di “rilevanza comunitaria”, sono sottratti alla competenza delle Sezioni Specializzate
  • CONDANNA LITE TEMERARIA: si verifica quando una causa viene introdotta su astratte e generiche contestazioni
  • SEGNALAZIONE CRIF: il preavviso è un atto non recettizio
  • MUTUO A SAL: se garantito da ipoteca rientra nella categoria dei “mutui ipotecari”
  • RIMBORSO ONERI: esclusa l’applicazione dell’art 125- sexies TUB per contratti risolti ante 2010
  • RIPETIZIONE INDEBITO: nulla la citazione se la domanda è formulata in maniera generica.
  • USURA BANCARIA: è incostituzionale estendere la verifica agli interessi di mora
  • FIDEIUSSIONE OMNIBUS: sulla nullità dei contratti conformi al modello ABI del 2003

Collabora con Noi

News

OPPOSIZIONE ALL’ESECUZIONE: la nullità della notifica del decreto ingiuntivo non può essere proposta ex artt. 615 e 617 c.p.c.

In materia di opposizione all’esecuzione la nullità della notifica del decreto ingiuntivo non determina in sé l’inesistenza del titolo esecutivo e, pertanto, non può esser dedotta mediante opposizione a precetto o all’esec... Leggi tutto

Collabora con Noi

Sentenze della Settimana

CONTRATTI DERIVATI: validi se correttamente strutturati e coerenti con la natura delle operazioni economiche intraprese dal cliente

E’ valido il contratto derivato che è risultato (a) in sé correttamente strutturato, (b) coerente con la natura delle operazioni economiche intraprese dal cliente, (c) in linea con i livelli di indebitamento del cliente (come soggetto facente parte di un gruppo, già sot... Leggi tutto

Collabora con Noi

Provvedimenti

CONTO CORRENTE COINTESTATO: per la divisione, il coniuge non può invocare il regime di comunione legale

Provvedimento segnalato dal Dott. Donato Giovenzana – Legale d’impresa Al fine di contestare la divisione a metà del conto cointestato col nipote, il coniuge del de cuius non può semplicemente invocare il riferimento alla titolarità originaria delle somme utilizzate per... Leggi tutto

CONCORDATO PREVENTIVO: il creditore può ottenere il decreto ingiuntivo anche dopo la pubblicazione della domanda

Procedimento patrocinato da DE SIMONE LAW FIRM Se il credito è già riconosciuto dal debitore, il ricorso al decreto ingiuntivo è un’attività del tutto inutile per cui le spese ingiunte non andrebbero riconosciute; se, invece, al momento della proposizione del rico... Leggi tutto

MUTUO FONDIARIO: nell’ipotesi di superamento del limite di finanziabilità, si applica il principio di vicinanza della prova

Provvedimento segnalato dal Dott. Christian Antonio Mitrano L’onere di dimostrare il rispetto dei limiti di finanziabilità grava sul creditore, non solo perché il contratto della cui validità di discute è il titolo sul quale si fonda la propria pretesa, e deve dun... Leggi tutto

USURA: per la determinazione del TEGM è necessaria la produzione in giudizio dei decreti ministeriali

La mancata produzione della copia dei decreti ministeriali che stabilivano, all’epoca della stipula del contratto, la soglia antiusura può essere superata, come correttamente ha ritenuto la sentenza impugnata, con la produzione di equipollenti. Con la produzione i... Leggi tutto

CONTO CORRENTE: la cointestazione non comporta la cessione del credito

Provvedimento segnalato da Donato Giovenzana – Legale d’impresa La cointestazione di un conto corrente, salvo prova di diversa volontà delle parti (ad es dell’esistenza di un contratto di cui la cointestazione fosse atto esecutivo ovvero del fatto che la cointesta... Leggi tutto

Collabora con Noi

APPELLO INCIDENTALE CONDIZIONATO: va esaminato solo se l’interesse è attuale o è fondato il ricorso principale

Le parti hanno la facoltà, per effetto del principio dispositivo, di disporre dell’ordine logico delle questioni poste, salvo che queste non siano rilevabili d’ufficio, e, quindi, possono condizionare l’appello incidentale all’accoglimento di que... Leggi tutto

CANCELLAZIONE SOCIETÀ REGISTRO IMPRESE: non comporta c.d. interruzione automatica

Ai fini dell’interruzione del processo, il verificarsi di uno degli eventi previsti dall’art. 300 c.p.c. produce effetto solo se il procuratore della parte, cui si riferisce l’evento interruttivo, lo dichiari in udienza o lo notifichi alle altre parti,... Leggi tutto

USURA: non si configura in presenza di una clausola di salvaguardia

Se al momento della stipula del contratto le parti hanno concordato una clausola di salvaguardia che consente di ricondurre a liceità la pattuizione di interessi di mora che, sia al momento della pattuizione che nel corso della durata del rapporto contrattuale, risulti... Leggi tutto

ISC: è mero indicatore del costo complessivo del contratto, con sostanziale finalità informativa in termini di trasparenza

L’I.S.C., quale mero indicatore del costo complessivo del contratto, con sostanziale finalità informativa in termini di trasparenza ha, semmai, valenza di regola di comportamento, comportante una mera obbligazione restitutoria a titolo di responsabilità precontrattuale.... Leggi tutto

VENDITA DI DIAMANTI: inapplicabilità del TUF perché non riconducibile né agli strumenti né ai prodotti finanziari

La compravendita di diamanti, effettuata tramite gli sportelli bancari, non costituisce attività bancaria o finanziaria. Tale operazione non è riconducibile né agli strumenti né ai prodotti finanziari, per cui non può essere applicata, in casi analoghi, la disciplina di... Leggi tutto