Rivista giuridica online ExParteCreditoris.it: provvedimenti e sentenze segnalate da Giudici, Avvocati e Banche. Periodico d'informazione giuridica per studi legali Direttore responsabile Avv. Antonio De Simone - ISSN 2385-1376
Collabora con Noi
Collabora con Noi
BREAKING NEWS
  • USURA MORATORI: non si può utilizzare come parametro il TAEG degli interessi corrispettivi
  • USURA MORATORI: l’art. 644 c.p. si riferisce ai soli interessi corrispettivi
  • Ancora sulla ordinanza n. 23192 del 4.10.2017 della Suprema Corte
  • USURA BANCARIA: utile per inutile non vitiatur
  • USURA: criteri di coerenza logica impongono di seguire formula di calcolo delle Istruzioni Bankitalia
  • USURA: è improprio confrontare gli interessi moratori con il tasso soglia dei corrispettivi
  • USURA: gli oneri da inadempimento non rilevano ai fini del superamento del TSU
  • CONSEGNA EX 119 TUB: il mancato reperimento del contratto è causa di revoca del decreto ingiuntivo
  • CENTRALE RISCHI: illegittima la segnalazione del cliente tra i cattivi pagatori in mancanza di specifico avviso
  • ESTRATTI CONTO: in assenza di contestazioni del curatore fallimentare, forniscono piena prova del credito vantato
  • NOTIFICA PEC: ove eseguita dopo 21, si perfeziona alle ore 7 del giorno successivo
  • ASSEGNO BANCARIO: necessaria la sottoscrizione completa del traente
  • USURA: sette motivi per escludere gli interessi moratori dalla verifica del tasso soglia
  • LEASING: primo commento alla legge 4.8.2017 n. 124 su contratto di locazione finanziaria
  • DONAZIONE E CONTO CORRENTE: nulla se fatta con trasferimento di liquidità di non modico valore in assenza di atto pubblico
  • ANATOCISMO EX LEGE 147/13: la novella non ha introdotto alcun radicale “divieto” di capitalizzazione
  • ANATOCISMO POST 2014: la normativa previgente resta applicabile sino alla delibera attuativa CICR del 2016
  • USURA E C.M.S.: la parola passa alle Sezioni Unite
  • USURA ORIGINARIA: interessi moratori e penale di estinzione sono esclusi da calcolo tasso soglia
  • ATP: inammissibile per verificare ISC divergente su mutuo
  • ASSEGNO BANCARIO: non è responsabile la banca che paga al beneficiario apparente, idoneamente identificato
  • INDEBITO BANCARIO: inammissibile in caso di conto aperto anche il mero accertamento
  • CONTO COINTESTATO A FIRMA DISGIUNTA: ogni contitolare è solidalmente responsabile nei confronti della Banca
  • ISC MUTUO: l’eventuale omissione non comporta la nullità del negozio giuridico
  • AMMISSIONE PASSIVO: il timbro postale di società privata non attribuisce data certa al documento
  • MEDIAZIONE OBBLIGATORIA: nel giudizio di opposizione a D.I grava sul debitore-opponente
  • FIDEIUSSIONE: la clausola
  • RESPONSABILITA' NOTAIO: sussiste in caso di falsa identità nel mutuatario
  • CONCORDATO PREVENTIVO: sì alla risoluzione in caso di totale assenza di soddisfazione dei creditori chirografari
  • CENTRALE RISCHI: legittima la “segnalazione a sofferenza” di una sensibile difficoltà economica
  • FIDEIUSSIONE OMNIBUS: è contratto autonomo di garanzia in presenza della clausola di pagamento a prima richiesta e senza eccezioni
  • ATP: inammissibile se volto alla determinazione degli interessi usurari
  • CONCORDATO FALLIMENTARE: la dichiarazione di dissenso inviata al curatore a mezzo pec è inefficace
  • PROTESTO ASSEGNI: non dovuto alcun preavviso al traente in caso di pignoramento notificato da terzi
  • RIPETIZIONE INDEBITO: il correntista deve produrre l’intera sequenza degli estratti conto
  • USURA: irrilevanti gli interessi moratori per la mancanza di un valido termine di raffronto
  • MUTUO: per il perfezionamento è sufficiente la semplice disponibilità giuridica della somma
  • USURA PENALE: la parte civile, che non sia  persona offesa, non può ricorrere per cassazione contro la sentenza di non luogo a procedere
  • NOTAIO: responsabile in caso di omessa informazione circa l’esistenza di problematiche sottese alla redazione di un atto
  • MANIPOLAZIONE EURIBOR: va provata l’esistenza dell’intesa tra Banche diretta ad alterare il mercato
  • USURA SOPRAVVENUTA: il contrasto tra le diverse opzioni interpretative, rimesso alle Sezioni Unite
  • LEASING: è preclusa ogni valutazione circa l’entità della penale contrattuale, ove non intervenuto il rilascio del bene immobile locato
  • IPOTECA GIUDIZIALE: in via d’urgenza non può disporsi né la cancellazione né la riduzione
  • DECRETO INGIUNTIVO CONSEGNA EX ART. 119 TULB: deve essere revocato se concesso a favore del socio e non della società
  • Parcellizzazione e indebito frazionamento di pretese dovute in forza di un
  • HOME BANKING: il prestatore di servizi di pagamento è responsabile delle operazioni disposte da terzi
  • MEDIAZIONE: illegittima la nomina del consulente tecnico su richiesta di una sola parte
  • MEDIAZIONE: i possibili effetti del diniego dell’organismo alla partecipazione telematica
  • USURA BANCARIA: estendere la verifica agli interessi moratori sarebbe incostituzionale
  • LEASING : il piano di ammortamento “alla francese” non implica anatocismo

Collabora con Noi

News

USURA MORATORI: non si può utilizzare come parametro il TAEG degli interessi corrispettivi

Ai fini della verifica del superamento del tasso soglia, la sommatoria degli interessi corrispettivi con quelli di mora non ha alcun fondamento giuridico e matematico. Nessuna rilevazione trimestrale viene eseguita per gli interessi di mora... Leggi tutto

Collabora con Noi

Sentenze della Settimana

MUTUO FONDIARIO: il superamento del limite di finanziabilità (80% valore immobile ipotecato) non comporta nullità.

L’inosservanza del limite di finanziabilità ex art.38, co.2 TUB, quale elemento essenziale ai fini della configurabilità della natura “fondiaria” del mutuo – ove ne risultino accertati i presupposti – determina la conversione di quest’ultimo in un ordinario... Leggi tutto

Collabora con Noi

Provvedimenti

USURA MORATORI: l’art. 644 c.p. si riferisce ai soli interessi corrispettivi

I tassi di mora, anche di per sé soli considerati, non possono integrare una fattispecie usuraria in quanto il tasso di mora ai sensi dell’art. 1284 c.c. che richiama l’art. 2 lett. e) d. lgs. n. 231/2002 è superiore alle soglie usura. Il T.E.G.M., sulla cui base viene... Leggi tutto

USURA BANCARIA: utile per inutile non vitiatur

Provvedimento segnalato dall’Avv. Donato Giovenzana – Legale d’impresa L’art. 1815 c.c., co. 2, nel prevedere la nullità della clausola relativa agli interessi, ove questi siano usurari, intende per “clausola” la singola disposizione pattizia che contempli interes... Leggi tutto

USURA – MUTUO: penale di estinzione anticipata esclusa dal TAEG ai fini L.108/96

Segnalata dall’avv. Avvocato Barbara Nardelli del foro di Roma L’usurarietà degli interessi corrispettivi o moratori va scrutinata con riferimento all’entità degli stessi, e non già alla sommatoria dei moratori con i corrispettivi, atteso che detti tassi sono dovuti in... Leggi tutto

USURA: l’eventuale invalidità della clausola relativa al tasso moratorio non si estende a quella dei corrispettivi

Provvedimento segnalato dall’Avv. Giampiero Rampinelli Rota del foro di Brescia La disposizione contenuta nell’art. 1815 c.c. deve intendersi riferita al solo tasso di interesse corrispettivo, elemento costitutivo necessario, sul piano causale, del tipo negoziale “mutuo... Leggi tutto

Collabora con Noi

USURA: escluso il riferimento ai moratori per violazione art. 3 Cost.

In tema di interessi usurari, l’espressione “a qualunque titolo” contenuta nell’art. 644.c.p. non elide il riferimento al concetto di interessi convenuti in via di corrispettivo, significando soltanto la necessità di dare rilievo a tutte le voci integranti il costo effe... Leggi tutto

USURA MORATORI: necessaria la maggiorazione di 2,1% sul limite del tasso soglia rilevato per i corrispettivi

Non è lecito sostenere in assenza di un orientamento giurisprudenziale uniforme la tesi dell’applicazione della maggiorazione di 2,1% per i moratori ai fini della valutazione dell’usurarietà degli stessi ai fini del superamento del TSU, posto che la separata rilevazione... Leggi tutto

USURA: i tassi legali di mora ex D.Lgs. 231/2002, sono quasi sempre ultrasoglia

In riferimento alla verifica dell’usurarietà degli interessi moratori sino a quando non verrà commissionata dal Ministero delle Finanze una rilevazione del TEGM specifico per gli interessi di mora, per questi ultimi non risulti possibile procedere a una quantificazione... Leggi tutto

USURA: le istruzioni della Banca d’Italia hanno valore di norme tecniche autorizzate

In riferimento all’usura le istruzioni emanate dalla Banca d’Italia hanno valore di norme tecniche autorizzate, in quanto previste al fine di dare uniforme applicazione alla norma primaria, ragion per cui sono vincolanti per l’interprete fino a che non sia dimostrata un... Leggi tutto

USURA: l’invalidità dei moratori non si estende ai corrispettivi

Provvedimento segnalato dall’avv. Mauro Gheda dello Studio legale Bazoli e Associati  La clausola di determinazione dell’interesse moratorio – ancorché eventualmente ricompresa nel medesimo articolo del contratto – è autonoma e ben distinta da quella di dete... Leggi tutto