Rivista giuridica online ExParteCreditoris.it: provvedimenti e sentenze segnalate da Giudici, Avvocati e Banche. Periodico d'informazione giuridica per studi legali Direttore responsabile Avv. Antonio De Simone - ISSN 2385-1376
BREAKING NEWS
  • OPPOSIZIONE ALLO STATO PASSIVO: non è ammissibile il ricorso incidentale proposto dal curatore
  • VITTIME DI ESTORSIONE OD USURA: inapplicabile la sospensione della fase pre-fallimentare ex art. 20, comma 4, L. 44/1999
  • ASSEGNO: l’emissione in bianco o postdatato, consegnato a garanzia di un debito, è contraria a  norme imperative
  • PIGNORAMENTO IMMOBILIARE: il nuovo avvertimento al debitore
  • CONCORDATO IN BIANCO: è necessaria l’audizione del debitore prima della pronuncia di inammissibilità
  • USURA: La L. 108/1996 non ha efficacia retroattiva
  • USURA BANCARIA: anche per la Cassazione la CMS è irrilevante fino al 31 dicembre 2009
  • FIDEIUSSIONE: il pagamento a prima richiesta e senza eccezioni configura il contratto come autonomo di garanzia
  • Decreto legge n. 59 del 3 maggio 2016: cambiano le modalità di attuazione dell’ordine di liberazione
  • MUTUO FONDIARIO: è lecito il contratto stipulato per sanare debiti pregressi verso la Banca mutuante
  • AMMISSIONE AL PASSIVO: il certificato di mancata opposizione del decreto ingiuntivo è sufficiente
  • ASSEGNO BANCARIO: il termine di prescrizione dell’azione risarcitoria da protesto illegittimo decorre dalla oggettiva percepibilità del danno
  • RIPETIZIONE INDEBITO: azione infondata in assenza dei documenti giustificativi del credito
  • ATP SU CONTO CORRENTE: inammissibile per la risoluzione di questioni giuridiche complesse
  • AMMISSIONE AL PASSIVO: il curatore non può chiedere la revocazione del credito della Banca ammesso per operazioni in derivati
  • RIPETIZIONE INDEBITO: il correntista deve individuare le rimesse solutorie asseritamente non dovute
  • USURA: CMS esclusa da calcolo TEG per periodo antecedente a legge n. 2/2009
  • CONTRATTO DI CONTO CORRENTE: valido anche in mancanza della firma della banca
  • MEDIAZIONE: è onere del debitore-opponente iniziare la procedura
  • AGEVOLAZIONI PER ACQUISTI IMMOBILIARI GIUDIZIARI: il punto

News

USURA: vincolanti le istruzioni della Banca d’Italia per la rilevazioni del TEGM

Segnalata dall’Avv. Antonio Maxia del Foro di Cagliari Il T.E.G.M. deve intendersi comprensivo di commissioni, di remunerazioni a qualsiasi titolo e spese, escluse quelle per imposte e tasse (come previsto dall’art. 2, comma l, L. 7.3... Leggi tutto

  • LA RELAZIONE DELL’ESPERTO? UNA MINIERA DI DATI

    La relazione dell’esperto costituisce la fonte principale e fondamentale di informazione, sia per gli organi della procedura, che per ogni possibile soggetto interessato all’acquisto, ma anche principalmente, per l’aggiudicatario, in quanto il suo contenuto,... Leggi tutto

  • MEDIAZIONE: grava sul debitore-opponente l’onere di avviare il procedimento

    Segnalata dall’Avv. Emilia Francesca Arturi del Foro di Cosenza   LA MASSIMA Nel giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo grava sull’opponente l’onere di avviare il procedimento di mediazione obbligatoria. Il mancato esperimento dello stesso determina il... Leggi tutto

Collabora con Noi

Sentenze della Settimana

NOTIFICA A MEZZO PEC: è esclusa la nullità se l’atto ha raggiunto lo scopo a cui è destinato

Il principio, sancito in via generale dall’art. 156 c.p.c., secondo cui la nullità non può essere mai pronunciata se l’atto ha raggiunto lo scopo a cui è destinato, vale anche per le notificazioni, anche in relazione alle quali la nullità non può essere dich... Leggi tutto

Collabora con Noi

Provvedimenti

OPPOSIZIONE ALLO STATO PASSIVO: non è ammissibile il ricorso incidentale proposto dal curatore

E’ inammissibile il ricorso incidentale proposto dal curatore fallimentare nell’ambito di una opposizione allo stato passivo, in quanto teso all’accoglimento di una impugnazione di credito ammesso che non avrebbe potuto essere proposta in via incidentale. Non è concepib... Leggi tutto

PIGNORAMENTO IMMOBILIARE: il nuovo avvertimento al debitore

5 luglio 2016 Pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge di conversione del D.L. n. 59/2016, che introduce importanti novità nel processo esecutivo. In particolare, l’art. 4 del d.l. n. 59 del 2016 aveva modificato l’art. 492 c.p.c., dedicato alla forma del p... Leggi tutto

USURA: il criterio della sommatoria dei tassi è del tutto illogico sotto il profilo sia giuridico che matematico

La verifica della usurarietà c.d. oggettiva non può essere condotta con il criterio della sommatoria dei tassi corrispettivi e moratori. Tale modo di procedere è, infatti, del tutto illogico sotto il profilo sia giuridico che matematico, atteso che gli interessi corrisp... Leggi tutto

RIPETIZIONE INDEBITO: la parte deve produrre in giudizio l’intera sequenza di estratti conto

Nel caso in cui il correntista agisca per la ripetizione delle somme indebitamente versate sul conto corrente, anche in ragione della nullità di determinate clausole contrattuali, lo stesso ha l’onere di produrre in giudizio l’intera sequenza di estratti con... Leggi tutto

ASSEGNI: solo se l’alterazione è rilevabile “ictu oculi” vi può essere responsabilità della banca

Nel caso di falsificazione o alterazione di assegno bancario o circolare non trasferibile, trovano applicazione le disposizioni di cui all’art. 1176, comma 2 ed art. 1992 c.c., comma 2, c.c.,  in virtù delle quali il pagamento eseguito in favore di un soggetto div... Leggi tutto

LITE TEMERARIA: è costituzionalmente legittima la condanna al pagamento di somma in favore della controparte anziché dell’Erario

La disposizione di cui all’art. 96, comma 3, c.p.c., che attribuisce al giudice, anche d’ufficio, quando pronuncia sulle spese ai sensi dell’art. 91 c.p.c., il potere di condanna della parte soccombente al pagamento, a favore della controparte, di una somma equitativame... Leggi tutto

USURA: gli interessi di mora hanno natura sanzionatoria e sono esclusi dal calcolo del TEG

Segnalata da Daniele Zucca di Bergamo Non è condivisibile la tesi secondo cui, ai fini della verifica dell’usurarietà di un rapporto, si debbano considerare tutte le voci a carico del mutuatario (interessi corrispettivi, di mora, penale di estinzione anticipata etc.). I... Leggi tutto

FIDEIUSSIONE OMNIBUS: se previsto pagamento a prima richiesta e senza eccezioni vale come contratto autonomo di garanzia

L’inserimento in un contratto di fideiussione di una clausola di pagamento “a prima richiesta” o “senza eccezioni”, vale di per sé a qualificare il negozio come contratto autonomo di garanzia (cd. Garantievertrag), in quanto incompatibile con il principio di accessoriet... Leggi tutto

CONCORDATO PREVENTIVO: il debitore deve proporre il pagamento di almeno il 20% dei crediti chirografari

In tema di concordato preventivo, ai sensi del quarto comma del novellato articolo 160 L.F., la proposta deve assicurare il pagamento di almeno il 20% dell’ammontare dei crediti chirografari. Tale disposizione deve essere interpretata nel senso che, in ogni caso,... Leggi tutto