News

RIPETIZIONE INDEBITO: grava sul cliente attore l’onere di produrre i contratti di conto corrente

Sentenza | Tribunale di Cagliari, dott. Ignazio Tamponi
11-09-2014 | n.11114 | Autore: Dott. Walter Giacomo Caturano
In tema di azione di ripetizione di indebito bancario, incombe sul cliente-attore l’onere di produrre i documenti contrattuali relativi al rapporto di conto corrente contestato, al fine di... continua

Il precetto non è un atto processuale

Sentenza | Tribunale di Napoli, dott. Salvatore di Lonardo
01-09-2014 | n.12051 | Autore: Avv. Giorgia Viola
L’omessa allegazione della procura alle liti non determina l’illegittimità dell’atto di precetto, trattandosi di adempimento non richiesto da alcuna norma di legge. Così ha statui... continua

SENTENZE DELLA SETTIMANA

segnala un provvedimento

PROVVEDIMENTI

  • Il consulente tecnico d’Ufficio e di Parte

    Corso di formazione e di approfondimento per consulenti tecnici d'ufficio e di parte in sede civile e penale..
    Altro | Sala Traslazione Convento San Domenico - Bologna | 24-09-2014 | | Autore: redazione ex parte
    Corso di formazione e di approfondimento per consulenti tecnici d'ufficio e di parte in sede civile e penale. ACCREDITATO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA DALL'ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI BOLOGNA E DALL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI BOLOGNA. ACCREDITATO PER LA FORMAZIONE DECENTRATA DALLA STRUTTURA DIDATTICA T...

    Anatocismo, usura e altre problematiche nell’operatività bancaria

    Le recenti novità normative - L’evoluzione giurisprudenziale - Gli orientamenti dell’ABF - L’impatto sui contratti e sulle procedure - La gestione dei reclami e del contenzioso.
    Altro | Optime srl | 23-09-2014 | n.Milano, 23 e 24 settembre 2014 Palazzo Parigi | Autore: redazione ex parte
     Perché partecipare: • per analizzare le novità normative e la più recente giurisprudenza relativa ai contratti e alle principali  operazioni in ambito bancario, individuando e approfondendo i temi di maggiore criticità; • per conoscere le recenti decisioni dell’ABF in materia; • per gestire in maniera adeguata le nuove &nb...

    PRECETTO: valido anche se la somma è eccessiva

    L’intimazione rimane valida per la somma effettivamente dovuta.
    Ordinanza | Tribunale di Reggio Emilia, Pres. Varotti, est. Morlini | 19-09-2014 | | Autore: Dott. Giacomo Romano
    LE MASSIME In tema di opposizione a precetto, il criterio di collegamento principale per individuare la competenza territoriale è quello del foro presso cui verrà svolta l’esecuzione e presso cui il creditore ha eletto residenza o domicilio, mentre il criterio sussidiario è quello del foro in cui è stato notificato il precetto. Tale criter...
  • È possibile comprare all’asta un immobile abusivo?

    .
    Articolo giuridico | Il mattino, legalmente | 14-09-2014 | | Autore: Avv. Giorgia Viola
    Un immobile abusivo può essere trasferito in sede esecutiva, in quanto la sanzione dell’incommerciabilità prevista dall’art.46 del Testo unico edilizia (DPR 380/2001), che statuisce la nullità dei trasferimenti, aventi ad oggetto gli immobili abusivi costruiti dopo il 17 marzo 198,  non si applica nel caso di vendite esecutive immobilia...

    Usura bancaria: il “dilemma” degli interessi moratori

    Cinque ragioni per le quali gli interessi moratori non dovrebbero sottostare al tasso soglia antiusura.
    Articolo giuridico | Gazzetta Forense – Università Telematica Pegaso | 12-09-2014 | | Autore: redazione ex parte
    In collaborazione con la rivista giuridica “Gazzetta Forense”, diretta da Roberto Davide Cogliandro, e con l’Università Telematica “Pegaso”, un interessante contributo dell’Avv. Antonio De Simone e del dott. Walter Giacomo Caturano in materia di usura bancaria. Tratteggiando la fattispecie dell’usura nel contesto normativo risulta...
    segnala un provvedimento

    COMPENSO CTU: in caso di chiarimenti non spetta un’autonoma ed ulteriore liquidazione

    L’ausiliario è tenuto a presentare i chiarimenti tutte le volte in cui ne faccia richiesta la parte interessata senza oneri aggiuntivi.
    Decreto | Tribunale di Nola, dott. Lorenzo Corona | 05-09-2014 | | Autore: redazione ex parte
    I chiarimenti resi dal C.T.U. non devono essere autonomamente liquidati dal giudice poiché essi sono già ricompresi nell’originario incarico e non costituiscono oggetto di un incarico suppletivo. Questo il principio affermato dal Tribunale di Nola, in persona del dott. Lorenzo Corona, con il decreto del 5 settembre 2014. Nel caso di speci...
  • PIGNORABILITÀ DI RETRIBUZIONI E PENSIONI: ECCO LA PROPOSTA DELL’ON.LE ROSTAN

    La modifica dell'art.545 cpc volta a ricondurre il sistema ad equità e progressività.
    Altro | Camera dei Deputati | 04-09-2014 | | Autore: redazione ex parte
    4 settembre 2014 Affidata ad un comunicato stampa l’iniziativa dell’On.le Michela Rostan (PD) per rendere più equa la disciplina del pignoramento delle retribuzioni dovute ai privati e dei trattamenti di pensione, con il deposito di una proposta di legge volta a rivederne fortemente i limiti. L’obiettivo, si legge tra le rig...

    NULLITA' DELLA CITAZIONE: insanabile se manca del tutto la vocatio in ius

    L'ipotesi non rientra né nell'art. 164, comma 4, cpc né nell'art. 164, comma 1, cpc.
    Ordinanza | Tribunale di Reggio Emilia, dott. Gianluigi Morlini | 02-09-2014 | | Autore: Dott. Giacomo Romano
    L’atto di opposizione a precetto privo dell’indicazione della data di prima comparizione e mancante della vocatio in ius è affetto da nullità non sanabile non potendosi applicare l’art. 164, comma 1, c.p.c. Questo il principio affermato dal Tribunale di Reggio Emilia, in persona del dott. Gianluigi Morlini con l’ordinanza del 2 settemb...

    RESPONSABILITÀ DEL NOTAIO: è dovere del professionista informare il cliente di eventuali vizi sull’immobile

    La preparazione dell’atto pubblico richiede una preventiva verifica del bene immobile e tale dovere grava sul notaio rogante.
    Sentenza | Cassazione Civile, Terza Sezione | 26-08-2014 | n.18244 | Autore: Dott.ssa Alfonsina Biscardi
    In tema di responsabilità notarile, ove al professionista sia richiesto di preparare e stendere un atto pubblico di trasferimento immobiliare, la preventiva verifica della libertà e della disponibilità del bene e, più in generale, delle risultanza dei pubblici registri, attraverso la loro visura, rappresenta, salvo espressa dispensa per concord...
  • CONCORDATO PREVENTIVO: conferimento in trust di beni di terzi e fattibilità del piano

    Il trust è strumento idoneo a vincolare i beni di terzi alla procedura, salvo l’elevato rischio di revocatoria.
    Decreto | Tribunale di Reggio Emilia, Pres. dott.ssa R. Savastano, G.Rel. dott. G. Fanticini | 12-08-2014 | | Autore: Dott. Walter Giacomo Caturano
    Il trust costituisce strumento idoneo a vincolare i beni di terzi al buon esito della procedura concordataria, a condizione che l’elevato rischio di revoca dell’atto di dotazione da parte dei creditori del disponente non impedisca al trust di svolgere la sua funzione, cioè di garantire che l’apporto sia mantenuto alla finalità a cui il pian...

    PCT: la cambiale su cui si fonda il ricorso monitorio va depositata in “cartaceo”

    Tanto al fine di evitare la duplicazione del titolo esecutivo nelle forme dell’azione causale.
    Decreto | Tribunale di Verona, dott. Massimo Vaccari | 08-08-2014 | | Autore: redazione ex parte
    Al fine di evitare la duplicazione del titolo esecutivo, quando l’azione cambiaria è esercitata nelle forme del procedimento monitorio telematico, grava sul ricorrente l’onere di depositare in originale, necessariamente in formato cartaceo, la cambiale sulla base della quale agisce. Questo il principio affermato dal Tribunale di Verona, in ...

    FALLIMENTO: l’irragionevole protrarsi della procedura rende responsabile il curatore per danno erariale indiretto

    Tale danno sorge ogniqualvolta il fallito abbia ottenuto la c.d. equa riparazione.
    Sentenza | Corte dei Conti, Sezione Giurisdizionale per la Regione Sicilia | 07-08-2014 | n.974 | Autore: Avvocato Camilla Perone Pacifico
    Il curatore che fa protrarre eccessivamente la procedura fallimentare, tanto da determinare una richiesta di equa riparazione, ai sensi della Legge n. 89/2001 (c.d. Legge Pinto), da parte del fallito, è tenuto a risarcire il danno arrecato alle casse dello Stato. Questo il principio affermato dalla Corte dei Conti, Sezione giurisdizionale per l...