News

ALEXA CERTIFICA IL RANK DI EX PARTE CREDITORIS AL NUMERO 2750

Altro | Alexa Internet Inc
16-04-2015 | n.. | Autore: Redazione Ex Parte Creditoris
Continua la scalata del portale Ex Parte Creditoris - www.expartecreditoris.it - nella classifica stilata da Alexa, l’Azienda statunitense che si occupa di statistiche sul traffico Inte... continua

AZIONE DI MERO ACCERTAMENTO E SUA AMMISSIBILITA’

Sentenza | Tribunale di Genova, dott.ssa Rossella Silvestri
25-03-2015 | | Autore: Dott. Micaela De Vivo
Le azioni di mero accertamento in cui l’accertamento stesso, anziché avere un valore pregiudiziale come in tutte le altre azioni di cognizione, esaurisce lo scopo del processo possono ... continua

SENTENZE DELLA SETTIMANA

segnala un provvedimento
  • SPECIALI TUTELE A DIFESA DEL CREDITO FONDIARIO

    Si all’azione esecutiva sui beni ipotecati a garanzia di finanziamenti fondiari anche dopo la dichiarazione di fallimento.
    Articolo giuridico | Il Mattino, legalmente | 12-04-2015 | | Autore: Avvocato Camilla Perone Pacifico
    L’art. 41 del Testo Unico Bancario dispone che l’azione esecutiva sui beni ipotecati a garanzia di finanziamenti fondiari può essere iniziata o proseguita dalla Banca anche dopo la dichiarazione di fallimento. In base a tale norma, l’istituto di credito che ha concesso un finanziamento a medio e lungo termine garantito da ipoteca di ...

    USURA: ancora un “no” all’ipotesi della sommatoria dei tassi

    La tesi, ormai definitivamente superata, nasce da un’errata interpretazione della sentenza di legittimità n.350/2013.
    Sentenza | Tribunale di Bari, dott. Nicola Magaletti | 10-09-2014 | | Autore: Avv. Raffaella Ascione
    Si ringrazia per la segnalazione l’Avv. Silvio Bonea del Foro di Lecce   La tesi della sommatoria dei tassi si fonda un’erronea interpretazione del principio affermato dalla Corte di Cassazione con la nota sentenza n. 350/13, secondo la quale, tanto gli interessi corrispettivi quanto quelli moratori devono essere inferiori al tas...

    RIPETIZIONE DI INDEBITO: la contestazione del saldo di c/c deve essere provata mediante estratti conto integrali

    Il criterio equitativo del c.d. “saldo zero” non può supplire alla carenza probatoria imputabile al cliente.
    Sentenza | Tribunale di Bari, dott. Sergio Cassano | 17-03-2015 | n.1215 | Autore: Redazione Ex Parte Creditoris
    Segnalata da Avv. Ascanio Amenduni   Quando il correntista intende, previa contestazione delle risultanze del saldo di conto corrente a lui sfavorevole, domandare la ripetizione di indebito, è tenuto a dimostrare i fatti costitutivi del diritto alla ripetizione di indebito, ossia la nullità del titolo e l’avvenuta annotazione delle p...
  • AMMISSIONE AL PASSIVO: in mancanza di specifica contestazione, il c/c può essere dimostrato dagli estratti conto

    Pur se estranea al rapporto tra banca e correntista fallito, la curatela non è esonerata dall’onere di contestazione.
    Decreto | Tribunale di Bari, Pres. Rel. Giuseppe Rana | 02-04-2015 | n.1944 | Autore: Avvocato Camilla Perone Pacifico
    Si ringrazia per la segnalazione l’Avv. Ascanio Amenduni del foro di Bari Ai fini della prova del credito della Banca per uno scoperto di conto corrente, la allegazione che erano stati intrattenuti contratti di c/c e che gli stessi presentavano un precisato scoperto a carico del fallito risulta integrata con la documentazione degli estratti co...

    Revocatoria ordinaria: è legittimamente esperibile soltanto contro i debitori dell’attore, per la quota di loro spettanza

    Non sussiste litisconsorzio necessario nei confronti dei comproprietari non debitori.
    Sentenza | Tribunale di Napoli, dott. Angelo Del Franco | 26-03-2015 | | Autore: Dott. Walter Giacomo Caturano
    L’azione di revocatoria ordinaria avente ad oggetto un bene in comunione – e quindi appartenente a più soggetti pro quota - è legittimamente esperibile soltanto per la quota spettante ai condebitori, mancando qualsiasi titolo per estendere l’inefficacia dell’atto dispositivo anche nei confronti degli altri soggetti, parti contrattuali del...

    IMPOSTA DI REGISTRO: il D.I. va tassato in misura fissa anche quando il credito ingiunto afferisce ad una fideiussione

    Non è dovuta una distinta tassazione in misura proporzionale sulla fideiussione.
    Sentenza | Commissione Tributaria Regionale di Napoli, Pres. Esposito – Rel. Forgillo | 01-04-2015 | n.3090/28/15 | Autore: Avv. Maria Luigia Ienco
    In tema di imposta di registro, il decreto ingiuntivo ottenuto dal fideiussore nei confronti del debitore inadempiente per il recupero di somme assoggettate ad IVA è soggetto, ai sensi dell'art. 8 della tariffa allegata al D.P.R. 26 aprile 1986, n. 131, all’applicazione dell’imposta in misura fissa, atteso che la surrogazione del fideiussore a...
  • FALLIMENTO: ogni pretesa verso un soggetto fallito deve essere azionata mediante l’accertamento del passivo

    Inammissibile l'azione dell’attore che intende ottenere la condanna del fallimento ad onorare i debiti della società in bonis.
    Sentenza | Tribunale di Padova, dott. Giorgio Bertola | 13-03-2015 | | Autore: Dott. Giacomo Romano
    Nel sistema delineato dagli art. 52 e 95 legge fall., ogni pretesa a contenuto patrimoniale svolta nei confronti di un soggetto fallito deve essere azionata attraverso lo speciale procedimento endofallimentare dell'accertamento del passivo, da attivarsi avanti al tribunale fallimentare, essendo improcedibile ogni diversa azione, né un'eccezio...

    MUTUO: il collegamento negoziale con altro contratto deve risultare dalla specifica volontà delle parti

    La funzionalità del mutuo rispetto ad una vendita investita da declaratoria di nullità, non può essere desunta da mere circostanze di fatto.
    Sentenza | Tribunale di Milano, dott.ssa Alessandra Forlenza | 08-02-2015 | | Autore: Avv. Raffaella Ascione
    Si ringrazia per la segnalazione l’Avv. Aldo Bissi del Foro di Milano   Il collegamento funzionale tra due contratti può essere affermato solo ove sussista idonea prova della volontà delle parti di rendere i contratti medesimi interdipendenti l’uno, rispetto alle vicende dell’altro.   Deve pertanto intendersi del t...

    Ammissione al passivo dei crediti per compensi professionali: non è richiesto alcun requisito di forma scritta

    Il curatore non è legittimato ad eccepire una prescrizione presuntiva.
    Decreto | Tribunale di Napoli, Pres. e Rel. Dott. Del Franco | 04-02-2015 | | Autore: Avvocato Camilla Perone Pacifico
    Il mandato professionale può essere conferito anche in forma orale, sempreché la relativa prova risulti, quantomeno in via presuntiva, da idonei indizi plurimi, precisi e concordanti.   Poiché il curatore è terzo estraneo ai fatti costitutivi del diritto azionato e quindi non è possibile deferire allo stesso giuramento de scientia,...
segnala un provvedimento

PROVVEDIMENTI

  • CONTRATTO DI MUTUO, RENT TO BUY E LEASING IMMOBILIARE

    .
    Altro | Synergia Formazione S.r.l | 10-06-2015 | | Autore: Redazione Ex Parte Creditoris
    1) Interventi della BCE sul QE 2) Disciplina europea e vigilanza bancaria 3) Nuove opportunità offerte dal mercato 4) Direttiva Mutui 2014/17 /UE 5) Valutazioni immobiliari e perizie 6) Tassi applicabili 7) Sospensione e portabilità 8) Crediti immobiliari e sofferenze bancarie 9) Anatocismo e usura...

    Portabilità del conto corrente e dei contratti collegati

    Aspetti giuridici e contrattuali, Impatti organizzativi e gestionali Trasparenza Commissioni e anatocismo Orientamenti dell’ABF.
    Altro | Synergia Formazione | 16-04-2015 | | Autore: Redazione Ex Parte Creditoris
    Convegno organizzato da Synergia Formazione Milano 16 aprile 2015 Starhotels Ritz La portabilità del conto corrente nel D.L. 3/2015: aspetti giuridici, problematiche gestionali e riflessi sull’attività bancaria L’impatto della portabilità sui contratti standard e sull’or-ganizzazione delle banche I rapporti di conto corrente...

    Il custode e il professionista delegato alle vendite immobiliari

    .
    Altro | SEDE ODCEC CENTRO DIREZIONALE IS E1 NAPOLI | 15-04-2015 | | Autore: Redazione Ex Parte Creditoris
    SEDE ODCEC CENTRO DIREZIONALE IS E1 NAPOLI Il Corso attribuirà n. 28 crediti formativi validi per la formazione professionale continua, ed è in corso di accreditamento presso l’Ordine degli Avvocati di Napoli. Tutte le lezioni saranno tenute presso la sede dell’ODCEC Napoli del Centro Direzionale, isola E1. L’iniziativa per motivi ...
  • L’USURA BANCARIA NEL CONTO CORRENTE E NEL MUTUO

    tecnica, dottrina e giurisprudenza.
    Altro | studiogarola & PERITUS FORMAZIONE | 27-03-2015 | | Autore: Redazione Ex Parte Creditoris
    PROGRAMMA CONVEGNO: “L’USURA BANCARIA NEL CONTO CORRENTE E NEL MUTUO ... ed altre divagazioni: tecnica, dottrina e giurisprudenza” Torino, Art Hotel Boston (Sala Convegni) – Via Andrea Massena n. 70 – 10128 Torino Venerdì 27 marzo 2015 studiogarola & PERITUS FORMAZIONE 9:30 Dott. Roberto Marcelli – Studio Marcelli Roma – Co...

    Contratti di finanziamento e contenzioso bancario

    Il problema del tasso floor e dei derivati impliciti.
    Altro | Milano | 24-03-2015 | n.dirittobancario.it | Autore: Redazione Ex Parte Creditoris
    Convegno organizzato da Diritto Bancario.it Milano 24 marzo 2015 Centro Congresso Palazzo Stelline - Analisi profili di validità ed efficacia delle clausole floor, cap e collar - Individuazione disciplina normativa applicabile ai derivati incorporati nei contratti di finanziamento - Definizione strategie processuali del Cliente e della Ba...