News

AZIONE DI RIPETIZIONE: la prescrizione decorre dalla data dei singoli versamenti in conto corrente

Sentenza | Tribunale di Torino, Dott. E. Astuni
13-11-2014 | n.7212 | Autore: Professore Avv. Aldo Angelo Dolmetta
Conto corrente – Indebiti pagamenti anatocistici – Azione di ripetizione del cliente – Eccezione di prescrizione della banca – Carattere solutorio dei pagamenti – Onere della prova... continua

REVOCATORIA FALLIMENTARE: irrevocabili le rimesse sul conto mai “allo scoperto”

Sentenza | Tribunale di Padova, Dott. Giorgio Bertola
11-11-2014 | | Autore: Avv. Antonio De Simone
In materia di revocatoria fallimentare, è rilevante, ai fini dell’esclusione del presupposto oggettivo di revocabilità, la presenza di un affidamento in essere, in quanto costituisce il ... continua

SENTENZE DELLA SETTIMANA

  • Non occorre la totale compromissione della consistenza patrimoniale
    Sentenza | Tribunale di Ravenna, dott.ssa Alessia Vicini | 09-01-2014 | n.23 | Autore: redazione ex parte
    Si ringrazia per la segnalazione l'Avv. Alberto Gamberini del Foro di Ravenna In tema di azione revocatoria ordinaria, non è richiesta, a suo fondamento, la totale compromissione della consistenza patrimoniale del debitore, ma soltanto il compimento di un atto che renda più incerta o difficile l... continua
    Salvi i rapporti interni con il soccombente ove non espressamente modificato in sede di regolamento delle spese di lite dal giudice
    Ordinanza | Cassazione civile, Sezione Sesta | 05-11-2014 | n.23522 | Autore: Dott.ssa Daniela Salamone
    Il decreto che, liquidato il compenso al consulente tecnico d'ufficio, lo ha posto a carico delle parti tra loro in solido, resta fermo e vincolante anche nei confronti della parte vittoriosa salvi i rapporti interni con il soccombente ove non espressamente modificato in sede di regolamento delle spese d... continua
    Il privilegio ipotecario riconosciuto al comma 2 dell’art. 2855 cc deve intendersi limitato ai soli interessi corrispettivi
    Sentenza | Cassazione Civile, Sezione Terza | 31-10-2014 | n.23164 | Autore: Avv. Giorgia Viola
    In caso di iscrizione di ipoteca per un capitale, l'estensione del privilegio ipotecario agli interessi, secondo le condizioni indicate dall'art. 2855 cc, comma 2, è limitata ai soli interessi corrispettivi, con conseguente esclusione di quelli moratori, dovendosi ritenere l'espressione "capitale che pr... continua
    Il mancato deposito delle osservazioni non determina acquiescenza alla proposta del curatore
    Ordinanza | Cassazione civile, Sezione Sesta | 04-11-2014 | n.23462 | Autore: Avv. Maria Teresa De Luca
    In tema di accertamento del passivo, la mancata presentazione da parte del creditore di osservazioni al progetto di stato passivo depositato dal curatore non comporta acquiescenza alla proposta e conseguente decadenza dalla possibilità di proporre opposizione. La Corte di Cassazione nell'ordinanza n.... continua
    Articolo giuridico | il mattino, legalmente | 23-11-2014 | | Autore: Avvocato Camilla Perone Pacifico
    VENDITA SENZA INCANTO: MODALITA’ DELL’OFFERTA  Quando si decide di partecipare all’asta bisogna tener ben presente la sostanziale diversità – non solo negli effetti – ma  anche nelle modalità di partecipazione tra  la vendita senza incanto e quella con incanto. La vendita senza incan... continua
    La detrazione dai canoni del valore dell'immobile in caso di risoluzione esclude l’approfittamento
    Sentenza | Tribunale di Brescia, dott.ssa Busato Alessia | 27-10-2014 | | Autore: redazione ex parte
    Il contratto di "sale and lease back" - in forza del quale un'impresa vende un bene strumentale ad una società finanziaria, la quale ne paga il prezzo e contestualmente lo concede in locazione finanziaria alla stessa impresa venditrice, verso il pagamento di un canone e con possibilità di riacquisto ... continua
segnala un provvedimento
  • USURA: ancora un “NO” alla tesi della sommatoria degli interessi moratori con i corrispettivi

    Condannato per lite temeraria il cliente che ha sostenuto la tesi, contraria al dato normativo, del cumulo dei due tassi.
    Sentenza | Tribunale di Torino, dott. Enrico Astuni | 17-09-2014 | | Autore: Avv. Maria Luigia Ienco
    È costata cara al cliente di una banca un’infondata opposizione a decreto ingiuntivo, proposta sul presupposto dell’erronea tesi della sommatoria tra interessi moratori e corrispettivi. L’opponente si è infatti visto condannare al pagamento di euro 120.000,00, di cui euro 60.000,00 per spese legali ed euro 60.000,00 per lite temeraria ex...

    USURA BANCARIA: divieto di sommatoria del tasso di mora al tasso di leasing

    Per la verifica di usurarietà, gli interessi di mora vanno autonomamente raffrontati alla soglia.
    Sentenza | Tribunale di Milano, dott.ssa M.T. Zugaro | 12-11-2014 | | Autore: Avv. Antonio De Simone
    Si ringrazia per la segnalazione della sentenza l'Avv. Alberto Sandrini Arriva dal Tribunale di Milano un nuovo “no” alla sommatoria del tasso corrispettivo e del tasso moratorio per la verifica di usurarietà, anche per i contratti di leasing. La sentenza del 12 novembre 2014, resa dal Giudice Maria Teresa Zugaro, si inserisce nel solco ...

    USURA BANCARIA: la CMS va esclusa dal computo del TEG per i rapporti ante 2010

    l’art. 2 bis L 27/2009 non ha valore interpretativo della normativa passata.
    Ordinanza | Corte di Appello di Milano, Pres. dott. Canzio, Rel. dott.ssa Fiecconi | 20-10-2014 | | Autore: Avv. Maria Luigia Ienco
    Per i rapporti sorti prima del 2010, le Commissioni di Massimo Scoperto vanno escluse dal computo del tasso da raffrontare alla soglia. Invero, alla stregua delle istruzioni date dalla Banca d’Italia, per il periodo di indagine, le stesse non andavano computate nel calcolo del TEG, atteso che l’art.2 bis della Legge 27/2009 - che include le ...

    USURA: ecco le regole che disciplinano l’interesse di mora

    La verifica va effettuata sulla singola rata e non sull’intero finanziamento.
    Ordinanza | Tribunale di Cremona, dott. Giulio Borella | 30-10-2014 | | Autore: Avv. Maria Luigia Ienco
    Ai fini del verificarsi dell’usura il tasso di mora dovrà essere raffrontato al tasso soglia maggiorato dei 2,1 punti percentuali rilevati dai Decreti Ministeriali. La verifica dell’usurarietà degli interessi di mora va effettuata sulla singola rata e non sull’intero finanziamento. In ipotesi di usurarietà degli interessi di mora è ...
  • RIPETIZIONE INDEBITO: infondata se il conto è ancora aperto

    Le rimesse nei limiti del fido non hanno natura solutoria.
    Sentenza | Tribunale di Livorno, dott. Luciano Arcudi | 05-08-2014 | | Autore: Avv. Antonio De Simone
    La mera annotazione di poste addebitate dalla banca al correntista non può “trasformare” i versamenti effettuati dal correntista stesso in altrettanti indebiti. L’azione di ripetizione di indebito non può essere esperita in presenza di un conto ancora aperto. Questi sono gli interessanti principi espressi dal Tribunale di Livorno, dot...

    FALLIMENTO: INOPPONIBILE IL DECRETO INGIUNTIVO NON ANCORA DIVENTATO DEFINITIVO

    Ai fini dell’ammissione di un credito al passivo del fallimento, non è utilizzabile il decreto ingiuntivo emesso prima della dichiarazione di fallimento, perché privo della indispensabile natura di «sentenza impugnabile».
    Sentenza | Cassazione Civile, Sezione Sesta | 09-10-2014 | n.21364 | Autore: Dott.ssa Sabrina Caporale
    In caso di dichiarazione di fallimento intervenuta nelle more del giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo proposto dal debitore ingiunto poi fallito, il creditore opposto deve partecipare al concorso con gli altri creditori previa domanda di ammissione al passivo ai sensi dell'articolo 52 Lf, non essendo il decreto ingiuntivo equiparabile alle...

    RIPETIZIONE INDEBITO: infondata se il conto corrente è affidato

    I versamenti su conto con saldo passivo non hanno effetto solutorio ma meramente ripristinatorio della provvista.
    Sentenza | Tribunale di Padova, dott.ssa Maria Antonia Maiolino | 31-07-2014 | n.2537 | Autore: Avvocato Camilla Perone Pacifico
    In presenza di un conto affidato, ogni versamento intervenuto su conto con saldo passivo non ha effetto solutorio, ma meramente ripristinatorio della provvista della banca, in virtù del contratto di apertura di credito. La ripetizione con consequenziale condanna alla restituzione può essere chiesta solo con riferimento a rimesse solu...
  • LEASING TRASLATIVO: l’inadempimento dell’utilizzatore obbliga alla restituzione del bene

    La risoluzione comporta altresì il diritto del concedente all’equo compenso per l'uso della cosa oltre al risarcimento del danno.
    Sentenza | Tribunale di Firenze, dott.ssa Anna Primavera | 18-07-2014 | | Autore: Avv. Antonio De Simone
    In caso di risoluzione del contratto di leasing per inadempimento dell’utilizzatore, quest’ultimo è tenuto all’immediata restituzione del bene oggetto della locazione finanziaria, con diritto alla restituzione dei canoni pagati, salvo un equo compenso e l’eventuale risarcimento del danno, in applicazione dell’art.1526 cc, quando il leasi...

    PIGNORABILITA' DELLA PENSIONE E MINIMO VITALE

    La quantificazione del minimo vitale spetta al Giudice dell’Esecuzione e va compiuta in concreto.
    Sentenza | Cassazione civile, Sezione Terza | 26-08-2014 | n.18225 | Autore: Avv. Antonio Arseni
    Appena tre mesi fa la Corte di Cassazione è stata nuovamente chiamata a pronunciarsi su un tema molto sensibile, laddove si consideri anche l'attuale congiuntura economica, per cui già in precedenza aveva fornito il proprio contributo nomofilattico, riguardante la pignorabilità della pensione minima ed il c.d. minimo vitale.  Con sentenza 26...

    INCANTO E SENZA INCANTO, DUE VENDITE DIVERSE

    .
    Articolo giuridico | Il Mattino - Legalmente | 16-11-2014 | | Autore: Avv. Maria Luigia Ienco
    QUAL E’ LA DIFFERENZA TRA LA VENDITA SENZA INCANTO E QUELLA CON INCANTO? Quando si decide di partecipare all’asta bisogna tener ben presente la sostanziale diversità tra la vendita senza incanto e quella con incanto.  La vendita senza incanto è caratterizzata dalla segretezza: l’interessato deve presentare entro il termine previsto e...
  • CAPITALIZZAZIONE TRIMESTRALE: valida se prevista con pari periodicità degli interessi attivi e passivi

    La liceità discende dal rispetto della delibera CICR del 9 febbraio 2000.
    Sentenza | Tribunale di Napoli, dott. Pastore Alinante | 03-11-2014 | | Autore: redazione ex parte
    In materia di contratto di conto corrente bancario, è lecita e va applicata la clausola recante la capitalizzazione trimestrale degli interessi che preveda la pari periodicità per i conti sia attivi che passivi, nel rispetto di quanto prescritto dalla delibera CICR del 9 febbraio 2000. Lo ha ribadito il Tribunale di Napoli, in persona del dott...

    PCT: la notifica a mezzo PEC errata determina la nullità della sentenza

    La duplicazione degli indirizzi PEC blocca l'attività processuale.
    Sentenza | Corte d'Appello di Bologna, Pres. Colonna Rel. Florini | 23-10-2014 | n.20135 | Autore: Dott. Egidio Cottone
    La notifica ex art. 15 L.F. pervenuta ad una società diversa da quella che ne doveva essere la destinataria e titolare del medesimo indirizzo PEC è nulla e non inesistente in presenza di chiarissime e rilevanti relazioni tra la notifica del ricorso-decreto ed il soggetto cui essa doveva pervenire come effettivo destinatario. La nullità della ...

    MANDATO: la rinuncia non fa venir meno la domiciliazione

    Occorre, invero, che la essa venga espressamente revocata.
    Sentenza | Cassazione penale, Sezione Prima | 23-10-2014 | n.44263 | Autore: Dott.ssa Alfonsina Biscardi
    La rinuncia al mandato difensivo da parte del difensore di fiducia non fa venir meno l’efficacia dell’elezione di domicilio presso il suo studio eseguita dall’imputato, se essa non viene espressamente revocata.  Questo è il principio di diritto ribadito dalla I sezione penale della Corte di Cassazione con l’ordinanza n.44263 del  19 s...
segnala un provvedimento

PROVVEDIMENTI

  • LITE TEMERARIA: CASI E SANZIONI

    ART. 96 CPC (RESPONSABILITA’ AGGRAVATA).
    Rassegna giurisprudenziale | | 25-11-2014 | | Autore: redazione ex parte
    In allegato la Rassegna Giurisprudenziale a cura della Redazione di Ex Parte Creditoris...

    Problemi attuali della disciplina dell'usura

    Giornata di studio in onore di Franco Belli - Università di Napoli "Federico II".
    Altro | Dipartimento di Giurisprudenza, C.So Umberto I, Napoli - Aula Pessina | 20-11-2014 | | Autore: redazione ex parte
    In allegato la locandina del convegno "Problemi attuali della disciplina dell'usura", che si terrà il 26 novembre p.v., dalle ore 14,30 alle ore 18,30 presso l'Aula Pessina del Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Napoli "Federico II" ...

    PROGETTO DI RIFORMA DELLE PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI

    .
    Altro | a cura del centro studi giuridici ex parte creditoris e della redazione di ex parte creditoris | 18-11-2014 | | Autore: redazione ex parte
     l seguente progetto di riforma mira, con alcuni accorgimenti di carattere tecnico-processuale, allo snellimento delle procedure immobiliari, con particolare riferimento alle tempistiche ed alle modalità di vendita, cercando di conciliare gli interessi dei creditori al soddisfacimento concreto della propria pretesa con i diritti costituzionalment...
  • È possibile sottoporre ad esecuzione la quota di un bene indiviso?

    .
    Articolo giuridico | Il mattino, legalmente | 02-11-2014 | | Autore: Avv. Maria Luigia Ienco
    È possibile sottoporre ad esecuzione la quota di un bene indiviso? Il pignoramento dei beni indivisi presuppone che uno stesso bene sia oggetto di una molteplicità di diritti reali identici nel contenuto (ad esempio la comproprietà) oppure diversi tra loro (ad esempio l’usufrutto e la nuda proprietà). Oggetto dell’esecuzione non è il...

    Pignoramento di un bene in comunione legale

    .
    Sentenza | Il mattino, legalmente | 26-10-2014 | | Autore: Avv. Giorgia Viola
    PIGNORAMENTO IMMOBILIARE DEL CREDITORE PARTICOLARE SUL BENE IN COMUNIONE LEGALE: LA META’ DEL RICAVATO VA AL CONIUGE NON ESECUTATO  La comunione legale tra i coniugi costituisce una comunione senza quote, nella quale i coniugi sono solidalmente titolari di un diritto avente ad oggetto tutti i beni di essa e rispetto alla quale non è ammessa ...