News

NUOVO ART. 120 TUB: respinto reclamo Associazione consumatori

Ordinanza | Tribunale di Parma, Pres. Rogato – Rel. Vittoria
30-07-2015 | | Autore: Avv. Antonio De Simone
Si ringrazia per la segnalazione l'Avv. Francesco Mocci A prescindere dall’interpretazione che si voglia dare al nuovo art. 120 TUB, così come modificato dalla L. 147/13 (immediatame... continua

IPOTECA GIUDIZIALE: la cancellazione non può disporsi con provvedimento cautelare d’urgenza

Ordinanza | Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, Dott. Gian Piero Scoppa
15-07-2015 | | Autore: Dott.ssa Federica Pugliese
Si ringrazia per la segnalazione l’Avv. Urbano Cardarelli La cancellazione dell’ipoteca giudiziale ha natura definitiva ed irreversibile, come tale non compatibile con i caratteri d... continua

SENTENZE DELLA SETTIMANA

segnala un provvedimento
  • PROTESTO: in mancanza di fondi è legittimo il rifiuto di pagamento della banca

    Correntista condannato per lite temeraria ex art. 96 c.p.c..
    Sentenza | Tribunale di Reggio Emilia, dott.ssa Chiara Zompi | 06-07-2015 | n.955 | Autore: Avv. Raffaella Ascione
    Nell’ipotesi in cui la mancanza di provvista su conto corrente sia conseguenza diretta ed esclusiva della condotta del correntista, deve ritenersi che quest’ultimo non abbia adempiuto all’obbligo sullo stesso gravante di assicurarsi che sul conto vi fossero fondi disponibili in maniera sufficiente per garantire il buon fine dei titoli emessi....

    USURA: ulteriore no al cumulo di moratori e corrispettivi

    La diversità ontologica e funzionale delle due categorie esclude la tesi della sommatoria.
    Ordinanza | Tribunale di Roma, Pres. De Michele – Rel. Perna | 22-06-2015 | | Autore: Avv. Marco Eduardo Acampora
    Con la nota sentenza n. 350/2013, la Cassazione ha semplicemente affermato che anche la pattuizione relativa al saggio degli interessi moratori debba essere oggetto di valutazione in ordine al superamento del tasso soglia, senza tuttavia esprimere il principio che i tassi pattuiti, con funzioni distinte ed autonome, a titolo di naturale remunerativ...

    NOTIFICAZIONE IMPUGNAZIONE: valida presso il procuratore di più parti mediante consegna di una sola copia

    Il difensore è destinatario e non mero consegnatario dell’atto.
    Sentenza | Cassazione Civile, Sezione Terza, Pres. Russo – Rel. Vincenti | 23-06-2015 | n.12912 | Autore: Dott.ssa Claudia Simonetti
    La notificazione dell'atto d'impugnazione eseguita presso il procuratore costituito per più parti, mediante consegna di una sola copia o di un numero inferiore, è valida ed efficace, tanto nel processo ordinario, quanto in quello tributario, in virtù della generale applicazione del principio costituzionale della ragionevole durata del processo i...

    I NUOVI STRUMENTI DI RECUPERO DEL CREDITO

    .
    Articolo giuridico | BANCAFORTE | 09-07-2015 | | Autore: Redazione Ex Parte Creditoris
    Tratto dal portale BANCAFORTE  La nuova possibilità di ricerca telematica dei beni da pignorare migliora la tutela dei creditori e rende più efficiente l’esecuzione mobiliare. Come funziona il nuovo strumento introdotto nel 2014 e modificato dal dl 83/2015? (Maria Luigia Ienco, avvocato e direttore scientifico Ex Parte Credit...
  • LOCAZIONE FINANZIARIA: l’operatività della clausola risolutiva determina obbligo restitutorio

    Escluso il sindacato del Giudice al verificarsi di una delle ipotesi contrattualmente previste.
    Sentenza | Tribunale di Trento, dott.ssa Giuliana Segna | 15-07-2015 | n.663 | Autore: Avv. Rosa Maria Vadalà
    Nell’ambito di un rapporto di locazione finanziaria, nel caso in cui le parti abbiano anticipatamente valutato la gravità di un inadempimento, prevedendo in modo dettagliato le ipotesi in presenza delle quali debba operare la clausola risolutiva espressa, al verificarsi di una delle ipotesi contrattualmente previste, non vi è alcuna necessità ...

    PRESTITO VITALIZIO IPOTECARIO: le novità introdotte dalla legge n. 44/2015

    Colmate le lacune normative con l’intento di rilanciare l’istituto.
    Legge | | 02-04-2015 | n.44 | Autore: Avv. Antonio Arseni Arseni
    Il 6 maggio 2015 è entrata in vigore la legge 44 sul prestito vitalizio ipotecario, istituto che consiste in una forma di finanziamento riservata a chi ha compiuto i 60 anni ed è proprietario di un immobile.  Il soggetto dotato dei predetti requisiti può avere  in prestito una somma di denaro, il cui rimborso è garantito da ipoteca...

    IMPOSTA REGISTRO: tassazione unica se la causa del negozio complesso è unitaria

    Occorre che le singole disposizioni siano obiettivamente connesse.
    Ordinanza | Cassazione Civile, Sezione Sesta, Pres. Boganni – Rel. Perrino | 19-02-2015 | n.3300 | Autore: Dott.ssa Francesca Migliazzo
    Ai fini dell'imposta di registro applicabile nel caso in cui l'atto contenga più disposizioni, occorre distinguere tra tassazione unica (da applicare con riguardo alla disposizione soggetta all'imposizione più onerosa), e tassazione separata delle singole disposizioni, considerando che la tassazione unica si applica soltanto allorquando le varie ...
  • RESPONSABILITÀ AMMINISTRATORE: non si fonda su una mera strategia imprenditoriale rivelatasi perdente

    Sussiste mala gestio solo se non sono ponderati tutti i profili di rischio di una scelta aziendale.
    Ordinanza | Tribunale di Firenze, dott. Riccardo Guida | 29-05-2015 | | Autore: Avv. Dante Acierno
    Non è corretto ravvisare una responsabilità per mala gestio dell’amministratore ogni volta che, alla stregua di un giudizio ex post, le sue scelte di strategia aziendale si siano rivelate errate. Il discrimine tra la condotta diligente e la mala gestio dell’amministratore non può sostanziarsi nella verifica ex post dei rischi connessi ad ...

    LEHMAN BROTHERS: il tracollo fu evento imprevedibile

    Non sono imputabili alla banca violazioni degli obblighi informativi.
    Sentenza | Tribunale di Vercelli, dott.ssa Maria Elena Ballarini | 12-06-2015 | n.369 | Autore: Dott. Micaela De Vivo
    Il tracollo di Lehman Brothers fu un evento del tutto imprevedibile per gli istituti di credito, poiché l’unico indice universalmente valido per apprezzare il grado di rischio era il rating e questo aveva continuato a segnalare la stabilità finanziaria della banca fino a poco prima della dichiarazione della crisi.  Con riferimento ad un...

    REVOCATORIA: notifica citazione ad un convenuto interrompe prescrizione anche contro litisconsorte

    Sono impedite decadenze sul piano sostanziale anche per la parte pretermessa.
    Sentenza | Tribunale di Napoli, dott. Mario Suriano | 08-05-2013 | | Autore: Avv. Raffaella Ascione
    Nel caso di litisconsorzio necessario, la valida notifica dell'atto introduttivo del procedimento deve ritenersi idonea alla interruzione della prescrizione nei confronti del litisconsorte necessario. Nel giudizio introdotto con azione revocatoria, ex art. 2901 c.c., sussistendo un rapporto di litisconsorzio necessario tra il debitore ed il terz...
  • RIPETIZIONE INDEBITO: se il saldo del c/c passa da passivo ad attivo, la prescrizione decorre da singola rimessa

    Il diritto alla ripetizione sorge con il versamento avente funzione solutoria.
    Sentenza | Tribunale di Torino, Dott.ssa Emanuela Gai | 10-06-2015 | n.4188 | Autore: Dott.ssa Federica Pugliese
    L’ordinario termine di prescrizione decennale dell’azione di ripetizione di indebito, relativamente ad un contratto di conto corrente, decorre dalla data di avvenuto pagamento. Si ha pagamento, seguendo le indicazioni di principio dettate dalle Sezioni Unite con la sentenza n. 24418/2010, non solo alla chiusura definitiva del rapporto, ma anche...

    Il fondo spese? Dopo l'aggiudicazione

    Tempi e modalità del versamento. Ai partecipanti richiesta solo la cauzione, restituita a chi non si aggiudica il bene.
    Articolo giuridico | Il Mattino, Legalmente | 20-07-2015 | | Autore: Avv. Antonio De Simone
    L'aggiudicatario ha l'onere di versare un deposito per le spese in misura idonea a coprire i costi a suo carico inerenti al trasferimento della proprietà. Le spese di trasferimento a carico dell'aggiudicatario possono essere, in linea di massima, distinte in tre grandi categorie: a).imposte e tasse dovute sull'atto di trasferimento e, quindi, ...

    SCIENTIA DECOCTIONIS: non è provata dal mero andamento anomalo del conto

    La curatela deve allegare i bilanci e ricostruire tutte le operazioni compiute nell’anno antecedente il fallimento.
    Sentenza | Tribunale di Trani, dott.ssa Maristella Sardone | 15-07-2015 | n.1423 | Autore: Avv. Rocco Nanna\ Nanna
    Ai fini della revocatoria fallimentare, il presupposto soggettivo della scientia decoctionis è costituito dalla conoscenza effettiva dello stato di insolvenza e non dalla semplice conoscibilità, e l’onere di dimostrare la sussistenza di tale elemento incombe sulla Curatela attrice. In particolare, nell’esercizio dell’azione revocatoria f...
segnala un provvedimento

PROVVEDIMENTI

  • SULLA INCONFIGURABILITÀ DELL’ANATOCISMO NEL CONTO CORRENTE OPERATIVO

    .
    Articolo giuridico | | 31-07-2015 | | Autore: Redazione Ex Parte Creditoris
    Si pubblica in allegato articolo giuridico sulla inconfigurabilità della fattispecie anatocistica nel conto corrente bancario operativo. A cura di Antonio De Simone e Maria Luigia Ienco (Avvocati del Foro di Napoli) ABSTRACT Il regolamento degli interessi in conto corrente è al centro di un vivo dibattito e di controversa casistica giurisp...

    ASTE GIUDIZIARIE: ASPETTI TECNICI DELLE PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI

    Rassegna nata dalla collaborazione tra Ex Parte Creditoris ed il periodico di pubblicità legale "Legalmente" - Il Mattino.
    Rassegna giurisprudenziale | | 23-06-2015 | n.Artt. 483 e ss. cpc | Autore: Redazione Ex Parte Creditoris
    Si pubblica in allegato la rassegna di articoli giuridici dedicata alle procedure esecutive immobiliari, frutto della partnership tra Ex Parte Creditoris ed il periodico di pubblicità legale "Legalmente", in collaborazione con Il Mattino....

    SENTENZA: il giudice può rigettare la domanda senza rispettare l’ordine delle questioni

    In virtù della cd. ragione più liquida la domanda può essere decisa in base ad una questione assorbente anche se subordinata.
    Sentenza | Tribunale di Reggio Emilia, Dott. Gianluigi Morlini | 27-05-2015 | n.847 | Autore: Redazione Ex Parte Creditoris
    Ragione più liquida- rigetto della domanda senza rispettare l’ordine delle questioni- sussiste.  Deposizione de relato ex parte- assenza altri elementi- valenza probatoria nulla. In virtù del principio della ragione più liquida, la domanda può essere respinta sulla base della soluzione di una questione assorbente, pur se logicamente ...
  • FALLIMENTO: la mancanza di data certa del contratto di c/c non è motivo sufficiente per l’esclusione

    La produzione degli estratti conto fin dall’inizio del rapporto è idonea a consentire l’ammissione al passivo.
    Decreto | Tribunale di Pavia, Pres. Rel. Andrea Balba | 12-05-2015 | | Autore: Avv. Maria Luigia Ienco
    Il Curatore prima ed il Giudice delegato poi, qualora eccepiscano il difetto di data certa, non contestando la sussistenza del rapporto, non potranno limitarsi alla reiezione della domanda ma dovranno chiedere al creditore istante di rideterminare il credito azionato alla luce dei rigorosi principi probatori del processo civile. Non è possibile...

    NOTAIO: l’onere della prova grava sul professionista

    Nell’ipotesi di contestazione per l’attività svolta, il pubblico ufficiale rogante è l’unico soggetto che può e deve provare di aver svolto la propria attività nel rispetto della legge notarile e del codice deontologico.
    Sentenza | Cassazione Civile, Seconda Sezione | 27-04-2015 | n.8493 | Autore: Avv. Alice Passacqua
    Il procedimento disciplinare a carico dei notai si fonda sul principio accusatorio, di talché la prova degli addebiti contestati è posta a carico dell'organo che ha promosso il procedimento, mentre la prova della configurabilità di una circostanza esimente è a carico del professionista incolpato. Ne consegue che in ipotesi di contestazi...